Very Low Frequency

La metodologia VLF si basa sull’analisi delle onde “Very Low Frequency” (3-30 kHz).

Queste particolari onde radio, utilizzate per scopi militari, grazie alla potenza di emissione del segnale riescono a propagarsi per migliaia di chilometri nell’atmosfera e per diverse centinaia di metri nel sottosuolo.

L’antenna per l’analisi √® in grado di rilevare variazioni di amplificazione del segnale dovuti alla differenza di conducibilit√† del terreno.

Possibili applicazioni

  • Individuazione strutture geologiche sepolte
  • Localizzazione di faglie, fratture, variazioni tettoniche
  • Ricerche idriche in roccia
  • Studi di mineralizzazioni di metalli rari

Esempi applicativi