Metodi elettrici

Geoelettrica bidimensionale

I metodi geoelettrici bidimensionali consentono la misura della resistivit√† e dell’IP (polarizzazione indotta) nei terreni per la ricostruzione di modelli 2D sia inerenti a strutture antropiche che a ricostruzioni geologiche

Il metodo di acquisizione ed elaborazione dati 2D permette la creazione di modelli bidimensionali che visualizzano la distribuzione nel sottosuolo dei parametri.

Il processo di elaborazione dati permette il trattamento di sezioni anche molto complesse con la piena iterazione di misure ottenute da configurazioni geometriche differenti di elettrodi (dipolo-dipolo; polo-dipolo; polo-polo; Wenner; etc).

L’acquisizione dei dati viene gestita completamente in automatico da strumenti computerizzati in grado di acquisire 72 canali simultaneamente e di comandare automaticamente l’inversione della corrente.

Geoelettrica tridimensionale

I metodi geoelettrici tridimensionali consentono la misura della resistività e IP (polarizzazione indotta) nei terreni per la ricostruzione di modelli 3D sia inerenti strutture antropiche che a ricostruzioni geologiche

I metodo di acquisizione ed elaborazione dati 3D permette la creazione di modelli tridimensionali che visualizzano la distribuzione nello spazio dei parametri.

Il processo di elaborazione dati permette il trattamento di volumi topografici anche molto complessi con la piena iterazione di misure ottenute da configurazioni di elettrodi genericamente distribuiti, sia in superficie che in eventuali fori di sondaggio.

L’acquisizione dei dati viene gestita completamente in automatico da strumenti computerizzati in grado di acquisire 72 canali simultaneamente e di comandare automaticamente l’inversione della corrente.

Esempi applicativi